Le Domande dello Yaksha

 

 

 

I principi Pandava trascorsero quasi 12 anni in esilio nelle foreste e condussero una vita di coraggio e disciplina. Una volta un Brahmana arrivò dai principi e disse che i suoi Arani (La coppia di blocchetti di legno per generare fuoco per attrito) si erano impigliati nelle corna di un cervo e poi il cervo è corso via nella foresta. Era sconvolto poiché non era in grado di accendere il fuoco ed eseguire i suoi riti quotidiani. I Pandava si prepararono allora per prendere il cervo e recuperare gli Arani.

 

I Pandava seguirono le orme del cervo per tutto il giorno e raggiunsero il profondo della foresta. Dharma Puthra (lett. Il figlio di Dharma, Yudhishthira), il più anziano dei Pandava, era diventato molto stanco e voleva bere un po' d'acqua prima di continuare l'inseguimento. Sahadeva, il fratello più giovane si offrì volontario per portare l'acqua. Vide un lago nelle vicinanze. Il lago era spoglio di eventuali esseri viventi ad eccezione di una gru. Quando Sahadeva provò a bere l'acqua del lago, la gru gli disse, "Oh Sahadeva, l'acqua di questo lago è velenosa se si beve senza rispondere alle mie domande." Sahadeva non si preoccupò e bevve l'acqua dal lago e morì. Dopo qualche tempo Nakula andò in cerca del fratello. Vide suo fratello morto sulla sponda del lago e fu anche lui messo in guardia dalla gru, ma decise di ignorarla e morì dopo aver bevuto l'acqua. In questo modo morirono anche Arjuna e Bheema. Vedendo che tutti i suoi quattro fratelli erano scomparsi, Dharma Puthra si preoccupò ed andò in cerca dei fratelli. Dal momento che aveva molta sete, anche lui provò a bere l'acqua dal lago. Ma quando la gru lo avvertì del pericolo, decise di rispondere alle domande della gru. Prima di fare le domande, la gru si rivelò come uno Yaksha.

 

Yaksha Prasna (Le domande poste dallo Yaksha e le risposte concise e molto dirette di Yudhishthira)

 

D: Chi fa sorgere il sole?

R: Il Brahman (il senza forma, Dio che tutto pervade) fa sorgere il sole.

 

D: Chi viaggia su entrambi i lati del Sole?

R: I Deva viaggiano su entrambi i lati del Sole. (il Sole viaggia nel cielo, frequentato da esseri celesti chiamati Deva)

 

D: Chi fa tramontare il Sole?

R: Il Dharma fa tramontare il Sole.

 

D: Dove il Sole insedia sé stesso?

R: Il Sole si insedia nella verità.

 

D: Come fa un uomo a diventare esperto nel recitare i Veda?

R: Egli diventa un esperto recitazione imparandoli.

 

D: Come fa un uomo diventare grande?

R: L'uomo diventa grande attraverso i Tapas (austerità).

 

D: Come fa un uomo diventato sicuro?

R: L'uomo diventa sicuro attraverso il coraggio.

 

D: Come fa un uomo a diventare saggio?

R: Si diventa saggio vivendo con saggi eruditi.

 

D: Cosa costituisce la divinità dei Brahmana?

R: L'apprendimento dei Veda è la divinità dei Brahmana (persone con la conoscenza come vocazione)

 

D: Qual è il dovere di un Brahmana?

R: I Tapas (austerità) sono il dovere di un Brahmana.

 

D: Qual è il lato umano dei Brahmana?

R: L'orgoglio e l'egoismo sono il lato umano dei Brahmana.

 

D: Qual è l'azione peccaminosa per i Brahmana?

R: Trovare difetti negli altri è l'azione peccaminosa dei Brahmana.

 

D: Cosa costituisce la divinità degli Kshatriya?

R: Le armi sono la divinità degli Kshatriya (combattenti e difensori)

 

D: Qual è il Dharma degli Kshatriya?

R: L’esecuzione di Yajña (sacrifici del fuoco) è il Dharma degli Kshatriya.

 

D: Qual è il lato umano degli Kshatriya?

R: La paura è il lato umano degli Kshatriya.

 

D: Qual è l'azione peccaminosa degli Kshatriya?

R: Non dare protezione a coloro che la cercano è il peccato per gli Kshatriya.

 

D: Qual è il Sama Veda per i Sacrifici del Fuoco?

R: L'anima è il Sama Veda dei Sacrifici del Fuoco.

 

D: Qual è il più importante canto del Rig Veda per il Sacrificio del Fuoco?

R: La mente è il più importante Rig per il Sacrificio del Fuoco.

 

D: Come ti proponi di fare un Sacrificio del Fuoco?

R: Il Rig Veda è quello che propone il Sacrificio del Fuoco.

 

D: A che cosa il Sacrificio del Fuoco obbedisce sempre?

R: Obbedisce sempre ai principi del Rig Veda.

 

D: Qual è la cosa migliore per gli agricoltori?

R: La pioggia è la cosa migliore per gli agricoltori.

 

D: Qual è la cosa migliore per coloro che seminano?

R: Le sementi di qualità è il meglio per loro.

 

D: Quale ricchezza è la migliore per chi vuole vivere una vita stabile?

R: Allevare mucche è il meglio per avere una ricchezza stabile.

 

D: Qual è la cosa migliore per i genitori?

R: Il figlio è la cosa migliore per i genitori.

 

D: Quale uomo forte, ricco e intelligente è considerato come se non respirasse, anche se respira?

R: Quello che non si prende cura degli Dei, degli ospiti, dei servi, degli antenati e di sé stesso è considerato come se non respirasse, anche se respira.

 

D: Cos'è più pesante della terra?

R: La madre è più pesante della terra.

 

D: Cos'è più alto del cielo?

R: Il Padre è più alto del cielo.

 

D: Cos'è più veloce del vento?

R: La mente è più veloce del vento.

 

D: Cos'è più numeroso delle erbe?

R: Le preoccupazioni sono più numerose delle erbe.

 

D: Cos'è che non chiude gli occhi, anche durante il sonno?

R: Il pesce non chiude gli occhi durante il sonno.

 

D: Cosa non si muove anche dopo la nascita?

R: Le uova non si muovono anche dopo essere nate.

 

D: Cosa non ha un cuore?

R: Una pietra non ha un cuore.

 

D: Cosa si sviluppa ulteriormente con la velocità?

R: Il fiume cresce ulteriormente con la velocità.

 

D: Chi è l'amico, per uno che va all'estero?

R: L'educazione è l'unico amico delle persone vanno all'estero.

 

D: Chi tiene compagnia a chi rimane a casa sua?

R: Solo la moglie tiene compagnia a tale persona.

 

D: Chi è l'amico per il malato?

R: Il medico è l'amico del malato.

 

D: Chi è l'amico per chi sta per morire?

R: La carità è l'unico amico di tale persona.

 

D: Chi è l'ospite gradito a tutti?

R: Il fuoco è l'ospite gradito a tutti.

 

D: Qual è la buona azione che è stabile?

R: Quell'azione che porta alla salvezza è la stabile buona azione.

 

D: Qual è il nettare?

R: Il latte della mucca chiamata "Somam", è il nettare.

 

D: Come è il mondo intero?

R: Il mondo intero è riempito di aria.

 

D: Chi viaggia da solo?

R: Il Sole viaggia da solo.

 

D: Chi prende più e più volte nascita?

R: La luna prende più e più volte nascita.

 

D: Qual è l'antidoto per la nebbia?

R: Il fuoco è l'antidoto per la nebbia.

 

D: Qual è il vaso che può contenere tutto?

R: La terra è il vaso che può contenere tutto.

 

D: Dove risiede normalmente il Dharma ("Giusta Azione")?

R: La "Giusta azione" risiede principalmente nell'intelligenza.

 

D: Dove risiede normalmente la "Fama"?

R: La "Fama" risiede principalmente nella carità.

 

D: Dove risiede normalmente il "Paradiso"?

R: Il "Paradiso" normalmente risiede nella verità.

 

D: Dove risiede normalmente il "piacere"?

R: Il "piacere" risiede normalmente nella buona condotta.

 

D: Qual è l'anima per l'uomo?

R: Il figlio (athmaja - nato da un'anima) è l'anima per l'uomo.

 

D: Chi è il compagno fatto da Dio?

R: La moglie è il compagno fatto da Dio.

 

D: Che cosa aiuta l'uomo a "guadagnarsi da vivere"?

R: La pioggia aiuta l'uomo a guadagnarsi da vivere.

 

D: Qual è il luogo dove l'uomo alla fine raggiunge?

R: "La carità" è il luogo dove l'uomo alla fine arriva.

 

D: Quale è il miglior datore di ricchezza?

R: Lo "sforzo instancabile" è il miglior datore di ricchezza.

 

D: Qual è la migliore tra le cose?

R: La conoscenza che otteniamo dai saggi è la cosa migliore.

 

D: Qual è la migliore tra le "benedizioni"?

R: "La vita senza malattia" è il migliore tra benedizioni.

 

D: Qual è il migliore tra i "piaceri"?

R: La "Soddisfazione" è il migliore tra i piaceri.

 

D: Quale è il migliore tra i "Dharma (giuste azioni)"?

R: La non violenza è la migliore tra le "giuste azioni".

 

D: Quale azione dà sempre buoni risultati?

R: Il sacrificio del fuoco fatto da tre fuochi (Veda) dà sempre risultati.

 

D: Controllando che cosa l'uomo non potrà mai essere triste?

R: Controllando la mente l'uomo non diventerà mai triste.

 

D: L'amicizia con chi dura per sempre?

R: L'amicizia con le persone pie durerà per sempre.

 

D: Lasciando che cosa l'uomo non diventerà mai triste?

R: Lasciando l'ira l'uomo non diventerà mai triste.

 

D: Lasciando che cosa l'uomo diventa ricco?

R: Lasciando i desideri, l'uomo diventa ricco.

 

D: Lasciando che cosa, l'uomo sarà in grado di condurre una vita felice?

R: Lasciando l'avarizia, l'uomo sarà in grado di condurre una vita felice.

 

D: Perché dovremmo dare ai bramini?

R: È per fare una "giusta azione".

 

D: Perché dovremmo dare ai danzatori e agli attori?

R: È per raggiungere la fama.

 

D: Perché dovremmo dare a servi?

R: Per fare in modo che ci obbediscano.

 

D: Perché dovremmo dare al re?

R: Per evitare la paura.

 

D: Da che cosa è coperto il mondo?

R: Mondo è coperto da ignoranza.

 

D: Qual è il mondo?

R: L'anima è il mondo.

 

D: Perché il mondo non brilla?

R: Il Mondo non brilla a causa del cattivo comportamento.

 

D: Perché gli amici se ne vanno via?

R: Quando non ottengono niente da te, se ne vanno.

 

D: Perché l'uomo non raggiunge il paradiso?

R: L'uomo non raggiunge il paradiso a causa dell'attaccamento.

 

D: Quando l'uomo vive come i "morti"?

R: Quando è povero vive come un "morto".

 

D: Quando un paese non ha vita?

R: Quando non dispone di buoni governanti, non ha la vita.

 

D: Quali rituale per compiacere gli dei non hanno alcun risultato?

R: Quando è fatto senza esperti vedici, non dà risultati.

 

D: Quando un sacrificio del fuoco non dà risultati?

R: Quando non viene data la compensazione adeguata, non dà risultati.

 

D: Qual è la via?

R: La via dei santi è l'unica via.

 

Q: Che cosa è l'acqua?

R: Il cielo è l'acqua.

 

Q: Che cosa è il cibo?

R: Il cibo sono gli esseri.

 

D: Qual è il veleno?

R: Supplicare gli altri è veleno.

 

D: Qual è il momento giusto per osservare l'anniversario della morte?

R: Quando si vede un dotto bramino, è il momento giusto.

 

D: Qual è la grammatica per l'austerità?

R: Rimanere nel proprio Dharma (giusta azione prescritta) è l'austerità.

 

Q: Che cosa è "Dhama"?

R: "Dhama" è il controllo della mente.

 

D: Qual è la "miglior pazienza"?

R: Sopportare i piaceri, il dolore, il diventare grande, l'essere declassato con equanimità è la "migliore pazienza".

 

D: Che cosa è Jñana?

R: Jñana (Saggezza) è conoscere la verità.

 

Q: Che cosa è "Sama"?

R: Essere pacifico all'interno della mente è "Sama".

 

D: Qual è il "migliore misericordia"?

R: Desiderare piaceri per tutti è il "migliore misericordia".

 

Q: Che cos’è la giustizia?

R: Avere lo stesso atteggiamento nei confronti di tutti è la giustizia.

 

D: Chi è il nemico che non può essere sconfitto dall’uomo?

R: La rabbia è il nemico che non può essere sconfitto dall’uomo.

 

D: Qual è la malattia che non ha fine?

R: L'avarizia è la malattia che non ha fine.

 

D: Chi è considerato come un santo?

R: Colui che ama tutti e fa bene a tutti, è considerato come un santo.

 

D: Chi è considerato come "non santo"?

R: Colui che non ha pietà è considerato come "non santo".

 

Q: Chi è considerato come insensibile?

R: Chi non capisce il Dharma è considerato come insensibile.

 

D: Cos’è l'onore?

R: L'orgoglio in sé stessi si chiama onore.

 

D: Cos’è la pigrizia?

R: Non seguire il Dharma è la pigrizia.

 

Q: Che cosa è il dolore?

R: L'ignoranza è il dolore.

 

D: Cos’è considerato come stabilità da uomini saggi e santi?

R: Seguire con costanza il proprio Dharma è definito come "stabilità" da loro.

 

D: Cos’è il coraggio?

R: Il controllo dei cinque sensi è "il coraggio".

 

Q: Che cosa è un buon bagno?

R: La pulizia della mente dallo sporco accumulato è un buon bagno.

 

D: Qual è la migliore beneficenza che si può fare?

R: Salvare la vita degli altri è la più grande carità che si può fare.

 

D: Chi è in grado di essere considerato come uno studioso?

R: Chi conosce il Dharma può essere considerato come uno studioso.

 

D: Chi può essere considerato un ateo?

R: Chi non crede in altri mondi è un ateo.

 

D: Chi è considerato come un pazzo arrogante?

R: Un ateo può essere considerato come un pazzo arrogante.

 

D: Cos’è la passione?

R: Ciò che porta alla nascita e alla morte si chiama "passione".

 

Q: Che cosa è considerato come "insana competizione"?

R: L’inutile agitazione della mente è "insana competizione".

 

D: Cos’è l'orgoglio?

R: L'ignoranza è l'orgoglio.

 

D: Cos’è lo snobismo?

R: Dire agli altri che "io sono l'unico seguace del Dharma" è snobismo.

 

D: Cos’è considerato come il Dio speciale chiamato fortuna?

R: Il risultato della carità fatta da sé stessi è considerato come "il Dio speciale chiamato fortuna."

 

D: Cos’è considerato come la cattiva abitudine di dire storie?

R: Godere nel raccontare notizie sugli altri è questa cattiva abitudine.

 

D: Quando le nozioni contraddittorie di ricchezza, passione e Dharma stanno insieme?

R: Quando tua moglie e il Dharma sono d'accordo l’un l'altro, allora questi concetti si fondono insieme.

 

D: Quale uomo raggiungerà l'inferno indistruttibile? Ti prego di rispondermi rapidamente.

R: L'inferno indistruttibile è nascere e morire continuamente in questo mondo, di nuovo e di nuovo. Alcune delle cause sono:

• illudere un povero bramino con la promessa di carità e poi non dargliela.

• raccontare bugie nella pratica di rituali vedici.

• Non godere della nostra ricchezza ed anche non utilizzarla per aiutare gli altri.

 

D: Da che cosa, Oh Re, dalla nascita, dal comportamento, dallo studio, o dall'apprendimento una persona diventa un Brahmana? Dillo a noi con certezza!

R: Nascita, apprendimento dei Veda e conoscenza della scienza non sono aspetti necessari al Brahmanesimo. È a causa del proprio carattere. Uno con un buon carattere non diventa cattivo e uno con cattivo carattere è sempre considerato come cattivo. Chi è interessato ai rituali e che ha anche il pieno controllo sui suoi sensi, è il vero bramino.

 

D: Che cosa ottiene uno che dice parole dolci?

R: Egli diventa amico per tutti.

 

D: Che cosa ottiene chi pianifica le proprie azioni?

R: Egli raggiunge il successo.

 

D: Che cosa ottiene uno che ha molti amici?

R: Vive felicemente.

 

D: Che cosa ottiene chi è attaccato al Dharma?

R: Egli raggiunge la salvezza.

 

D: Chi raggiunge la felicità?

R: Colui che non prende prestiti, chi non va in un paese straniero per vivere e chi può cucinare e mangiare almeno foglie verdi, è colui che raggiunge la felicità.

 

D: Che cos’è la sorpresa?

R: Il fatto che le persone si pensino stabili e permanenti, nonostante vedano diverse morti al giorno è sorprendente.

 

D: Qual è il percorso del Dharma?

R: Ci sono contraddizioni negli insegnamenti dei Veda, così come negli insegnamenti di diversi grandi saggi. Oltre a questo il percorso del Dharma, come spiegato dal sapiente è difficile da capire.

 

D: Qual è l'evento che accade ogni giorno?

R: La terra è un grande pentola. Il cielo è il coperchio per questa pentola. Il cuoco chiamato Tempo mette tutte le cose mobili e immobili in questa pentola. Egli prende la legna da ardere della notte e del giorno e li accende con il sole. Egli gira con i mestoli chiamati stagioni e mesi e questo succede tutti i giorni.

 

D: Chi è chiamato "Purusha" tra coloro che vivono e che ha tutti i suoi desideri soddisfatti?

R: Le buone azioni compiute senza interesse nei loro frutti o con interesse nei loro frutti, diffondono il proprio nome in cielo e in terra. Finché la sua fama dura, egli è chiamato "Purusha".

 

D: Chi pervade in ogni cosa?

R: Chi considera il desiderio e l'odio, piacere e dolore, quello che sta arrivando e quello che si sta perdendo, ecc. con equanimità si chiama "Brahma Jñani (conoscitore del Brahman)" e lui è colui che pervade in ogni cosa.

 

Dharma Puthra rispose in maniera soddisfacente a tutte le domande poste dallo Yaksha. Poi lo Yaksha diede il beneficio a Dharma Puthra di riportare in vita uno dei suoi fratelli morti. Dharma scelse Nakula da far rivivere. Il sorpreso Yaksha gli chiese: "Oh re, perché hai scelto Nakula, quando potevi scegliere Bheema e Arjuna?" Dharma Puthra rispose: "Io sono vivo e così mia madre Kuntî ha un figlio. Volevo che anche la mia altra madre, Madhri, potesse avere un figlio vivo".

 

Lo Yaksha fu molto contento e fece rivivere tutti i Pandava.

 

 


 

     Bookmark and Share

 

 

Creative Commons License

Precedente Home Successiva

AGHORI BREVE STORIA GRANDE MADRE SADHANA CHAKRA AYURVEDA CORSO DI YOGA EVENTI GALLERIA SITI CONSIGLIATI CONTATTACI GUESTBOOK SITE MAP PDF IN ITA

Privacy Policy