OM SHRI DURGAYE NAMAH

 

SHRI VIDYA  -  I 108 NOMI DI DURGA  -  KALI  -  MAHAVIDYA  -  LE 64 YOGINI  -  DEVI MAHATMYA - HYMN TO KALI - DEVI GITA

DURGA CHALISA - MAHAKALI CHALISA  -  KALI KAVACHAM  BAGALAMUKHI KAVACH  -  NARMADA ASHTAKAM

 

MUSICA: JAY AMBE by gioio production

 

SHAKTI

Shakti significa forza, potenza, energia femminile, è la manifestazione femminile del divino. La venerazione delle varie forme di Shakti è largamente diffusa in India.

Verso la metà del primo millennio si afferma nel subcontinente asiatico una nuova corrente spirituale e religiosa: lo shaktismo. Una miriade di forme della grande madre si andarono ad affiancare alle  preesistenti divinità maschili induiste formando così delle coppie divine. Questa corrente influenzò notevolmente anche il buddismo così che alle varie figure dei Buddha si affiancarono una figura femminile. Alla divinità maschile che rappresenta l'immutabile si affianca la divinità femminile rappresentante la forza, la potenza e quindi l'energia divina. Una vera e propria rivoluzione religiosa che corrisponde anche ad una nuova veduta spirituale. Nel VII secolo d.C. lo shaktismo produsse i suoi testi sacri: i Tantra.

Le radici più profonde dello shaktismo e del tantrismo si possono individuare nel culto della grande madre dei popoli prevedici. Culti che hanno analogie in tutto il resto del mondo e ci riportano alle origini della spiritualità. Kali o Durga, Madri nere nelle più antiche culture, dee nere nell'antica Grecia o Madonne nere cristiane provengono da un unico prototipo. Una divinità arcaica che ha resistito alle tradizioni maschiliste, come quella vedica, e che è riaffiorata con nuova vitalità con il culto a Durga e Kali in tutte le loro forme.

Navdurga (le nove Durga)

Durga, la grande madre, è nata dall'unione di tutte le energie delle divinità maschili logorate dall'interminabile lotta con gli Asura (demoni). Nelle sue molte braccia porta gli emblemi di tutte le divinità. La sua forza è spaventosa. La dea sconfigge Mahishasura, un demone così potente da compromettere l'equilibrio dell'intero universo. Lo uccide svariate volte ma ogni volta il demone si erge ancora più forte assumendo forme sempre più terribili. Infine, grazie all'energia ottenuta bevendo una coppa di vino sacro, Durga tronca la testa di Mahishasura uccidendo definitivamente il demone. Finalmente i Deva (dei) possono tirare un sospiro di sollievo e onorarono solennemente Durga che da allora si chiama anche Mahishasuramardini (colei che uccise Mahisha il grande demone)

Durga che sconfigge Mahishasura e la sua orda di demoni


 


I 108 nomi di Durga

  • SATI

  • SADHVI

  • BHAVAPRITA

  • BHAVANI

  • BHAVAMOCHANI

  • ARYA

  • DURGA

  • JAYA

  • ADHIA

  • TRINETRI

  • SHULDHARINI

  • PINAKDHARINI

  • CHITRA

  • CHADAGHANTA

  • MAHATAPAH

  • MANAH

  • BUDDHIH

  • AHNKARA

  • CHITTARUPA

  • CHITA

  • CHITIH

  • SARVAMANTRAMAYI

  • SATTA

  • SATYANANDAKARUPINI

  • ANANTA

  • BHAVINI

  • BHAVYA

  • BHAUYA

  • ABHAVYA

  • SADAGATIH

  • SHAMBAVI

  • DEVAMATA

  • CINTA

  • RATNAPRYA

  • SARVAVIDA

  • DAKSHAKANYA

  • DAKSHAGYAVINASHINI

  • ADARNA

  • ANEKVARNA

  • PATLI

  • PATLAVATI

  • PATTAMBARPARIDHANA

  • KALAMNJRRANJINI

  • AMEYAVIKRAMA

  • KRURA

  • SUNDARI

  • SURSUNDARI

  • VANDURGA

  • MATADHGI

  • MATADHGAMUNIJITA

  • BRAHNI

  • MAHESWARI

  • ENDRI

  • KOOMARI

  • VAISHNAVI

  • CHAMUNDA

  • VARAHI

  • LAKSHMIH

  • PURUSHAKUTI

  • VIMALA

  • UTKARSHINI

  • GYANI

  • KRIYA

  • NITYA

  • BUDDHIDA

  • BAHULI

  • BAHULPREMA

  • SARVAVAHNAVAHNI

  • MAHISHASURAMARDINI

  • MADHUKAITBHAHNTRI

  • CHANDAMUNDAVINASHINI

  • SARVASURVINASHA

  • SARVADANAUGHATINI

  • SARVASURVINASHINI

  • SARVASHASTRAMAYA

  • SATYA

  • SARVASTRADHARINI

  • ANEKSHASTRAHSTA

  • ANEKSHASTRADHARINI

  • KUMARI

  • EKAKANYA

  • KAISHORI

  • YUVATI

  • YATIH

  • APRAUTA

  • PRAUTA

  • VUDDHAMATA

  • BALPRADA

  • MAHODARI

  • MUTKIKESHI

  • GORARUPA

  • MAHABALA

  • AGNINAGVALA

  • RAUDAMUKTI

  • KALARATRI

  • TAPSVINI

  • NARAYANI

  • BHADRAKALI

  • VISHNUMAYA

  • JALODARI

  • SHIVADUTI

  • KARALI

  • ANANTA

  • PARAMESWARI

  • KATYAYANI

  • SAVITRI

  • PRATISHA

  • BRAHMAVADINI

 


 

OM SUKSER KALIMAHI SWAHA

 

KALI

La dea nera compare per la prima volta nel Devi Mahatmya o Durga Saptasati dal Marcandeya Purana. La devozione a Kali, la dea che più esprime l'archetipo della grande madre, ha il suo fulcro nel tantrismo. La sua forma così terrifica simboleggia la potenza, la forza, il bene che sconfigge il male, è la manifestazione della potenza divina. Nera perché è il colore dove tutto scompare, chiamata anche Digambari (rivestita di cielo), Nuda e con grandi seni come le dee primordiali.

Shiva nel Mahanirvana Tantra così la descrive:

Come il bianco, il giallo e tutti gli altri colori scompaiono nel nero, allo stesso modo tutti gli esseri entrano in Kali.

Quindi è per coloro che hanno raggiunto la conoscenza degli strumenti per la liberazione finale, che la Kalashakti (Kali, senza di Lei il Tempo, Kala, cessa di esistere) senza attributi, senza forma e benefica, ha il colore dell'oscurità.

Poiché l'eterno, inesauribile e benefico nella forma di Kala (il Tempo) è il Nettare stesso, per questo il segno della Luna è posto sulla Sua fronte (dalla Luna fluisce il Nettare). Poiché Lei osserva l'intero universo, che è il prodotto del Tempo (l’Universo è il Brahman nella forma dello Spazio-Tempo che è Maya), con i suoi tre occhi - la Luna, il Sole, e il Fuoco – per questo Lei ha tre occhi.

Poiché Lei divora tutta l'esistenza, poiché Lei mastica tutto ciò che esiste con i suoi denti feroci (Kala-danta, i denti che sono il Tempo), per questo il sangue è immaginato come abbigliamento della Regina dei Deva (alla dissoluzione finale).

Poiché di volta in volta Lei protegge tutti gli esseri dal pericolo, e poichè Lei li dirige nei sentieri del dovere, le sue mani sono sollevate per dissipare la paura e concedere benedizioni.

Poiché Lei racchiude l'universo, che è il prodotto del Rajoguna (la Passione , la qualità attiva), viene descritta come la Devi che è seduta sul loto rosso, mentre guarda Kala ubriaco da vino inebriante e che gioca con l'universo. Inoltre la Devi, la cui sostanza è l'intelligenza, è testimone di tutte le cose.

 

 

 

 

Amuleti Tantrici raffiguranti Kali e Beiro,

forme terrifiche femminili e maschili del divino

 

 

 

 

Mahavidya

 

 

La Madre Divina è venerata come dieci personalità cosmiche, le Dasa-Mahavidya. Le Mahavidya sono considerate tantriche per natura e sono di solito identificate come:

 

  1. Kali: La forma ultima del Brahman, "Divoratrice del Tempo".

  2. Tara: La Dea che è guida, protettrice e salvatrice. Colei che offre la conoscenza ultima che dà la salvezza (nota anche come Neel Saraswati).

  3. Shodashi or Lalita Tripurasundari: La Dea che è "bella nei tre mondi", la "Parvati tantrica" o la "Moksha Mukta".

  4. Bhuvaneshvari: La Dea come Madre del Mondo, o il cui corpo è il cosmo.

  5. Bhairavi: La Dea feroce.

  6. Chinnamasta: La Dea auto-decapitata.

  7. Dhumavati: La Dea Vedova, o Dea della morte.

  8. Bagalamukhi: la Dea che paralizza i nemici.

  9. Matangi: il Primo Ministro di Lalita, la "Sarasvati tantrica".

  10. Kamala: La Dea del Loto, la "Lakshmi tantrica".

 

Mool Mantra delle 10 Mahavidya

 

Kali

 

ॐ क्रीं क्रीं क्रीं हूँ हूँ ह्रीं ह्रीं दक्षिणे कालिका

क्रीं क्रीं क्रीं हूँ हूँ ह्रीं ह्रीं स्वाहा

 

Om̐ krīṃ krīṃ krīṃ hūm̐ hūm̐ hrīṃ hrīṃ dakṣiṇe kālikā

krīṃ krīṃ krīṃ hūm̐ hūm̐ hrīṃ hrīṃ svāhā

 

Tara

 

ॐ ह्रीं स्त्रीं हुं फट्

 

Om̐ hrīṃ strīṃ huṃ phaṭ

 

Shodashi

 

ॐ ऐं ह्रीं श्रीं त्रिपुर सुंदरीयै नमः

 

Om̐ aiṃ hrīṃ śrīṃ tripura suṃdarīyai namaḥ

 

Bhuvaneshvari

 

ॐ ऐं ह्रीं श्रीं नमः

 

Om̐ aiṃ hrīṃ śrīṃ namaḥ

 

Bhairavi

 

ॐ ह्रीं भैरवी कलौं ह्रीं स्वाहा

 

Om̐ hrīṃ bhairavī kalauṃ hrīṃ svāhā

 

Chhinnamasta

 

श्रीं ह्रीं क्लीं ऐं वज्र वैरोचनीयै हूं हूं फट् स्वाहा

 

śrīṃ hrīṃ klīṃ aiṃ vajra vairocanīyai hūṃ hūṃ phaṭ svāhā

 

Dhumavati

 

ॐ धूं धूं धूमावती देव्यै स्वाहा

 

Om̐ dhūṃ dhūṃ dhūmāvatī devyai svāhā

 

Bagalamukhi

 

ॐ ह्लीं बगलामुखी देव्यै ह्लीं ॐ नमः

 

Om̐ hlīṃ bagalāmukhī devyai hlīṃ Om̐ namaḥ

 

Matangi

 

ॐ ह्रीं ऐं भगवती मतंगेश्वरी श्रीं स्वाहा

 

Om̐ hrīṃ aiṃ bhagavatī mataṃgeśvarī śrīṃ svāhā

 

Kamala

 

ॐ ह्रीं अष्ट महालक्ष्म्यै नमः

 

Om̐ hrīṃ aṣṭa mahālakṣmyai namaḥ

 

 

 

Yantra delle Dasa Mahavidya

 

Bagalamukhi Kavach

 

 

Le 64 Yogini

 

Le 64 Yogini sono forme di Durga, la Divina Madre. Sono anche adorate come parti del corpo della Devi. Il loro numero, il quadrato di otto, è riferito sia alle attendenti delle 8 Matrika, ma anche alle 64 correnti delle arie vitali nel nostro corpo.

 

1. divyayoginī - दिव्ययोगिनी

17. māṃsabhojanī - मांसभोजनी

33. krodhā - क्रोधा

49. karālinī - करालिनी

2. mahāyoginī - महायोगिनी

18. phetkārī - फेत्कारी

34. durmukhī - दुर्मुखी

50. kauśikī - कौशिकी

3. siddhayoginī - सिद्धयोगिनी

19. vīrabhadrākī - वीरभद्राक्षी

35. pretavāhinī - प्रेतवाहिनी

51. bhakṣiṇī - भक्षिणी

4. gaeśvarī - गणेश्वरी

20. dhūmrākī - धूम्राक्षी

36. kaṇṭakī - कण्टकी

52. yakī - यक्षी

5. pretākī - प्रेताक्षी

21. kalahapriyā - कलहप्रिया

37. dīrghalabauṣṭ - दीर्घलंबौष्ठी

53. kaumārī - कौमारी

6. ākinī - डाकिनी

22. raktā - रक्ता

38. mālinī - मालिनी

54. yantravahinī - यन्त्रवहिनी

7. kālī - काली

23. ghoraraktākī - घोररक्ताक्षी

39. mantrayoginī - मन्त्रयोगिनी

55. viśālā - विशाला

8. kālarātri - कालरात्रि

24. piśacī - पिशची

40. kālāgnī - कालाग्नी

56. kāmukī - कामुकी

9. niśācarī - निशाचरी

25. bhayakarī - भयंकरी

41. mohinī - मोहिनी

57. vyāghrī - व्याघ्री

10. jhakārī - झंकारी

26. caurikā - चौरिका

42. cakrī - चक्री

58. yākini - याक्षिनि

11. ūrdvavetālī - ऊर्द्ववेताली

27. mārikā - मारिका

43. kapālī - कपाली

59. pretabhavanī - प्रेतभवनी

12. kharparī - खर्परी

28. caṇḍī - चण्डी

44. bhuvaneśvarī - भुवनेश्वरी

60. dhūrjaā - धूर्जटा

13. bhūtayāminī - भूतयामिनी

29. vārāhī - वाराही

45. kuṇḍalākī - कुण्डलाक्षी

61. vikatā - विकता

14. ūrdvakeśī - ऊर्द्वकेशी

30. muṇḍadhariṇī - मुण्डधरिणी

46. juhī - जुही

62. ghorā - घोरा

15. virupākī - विरुपाक्षी

31. bhairavī - भैरवी

47. lakmī - लक्ष्मी

63. kapālā - कपाला

16. śukagī - शुष्कंगी

32. cakriī - चक्रिणी

48. yamadūtī - यमदूती

64. lagalī - लङ्गली

 

Yantra della 64 Yogini

 

Queste sono le 64 Yogini che si trovano nel tempio di Hirapur (Orissa):

 

1. Bahurupa

17. Chinnamastika

33. Karkari

49. Jvala Mukhi

2. Tara

18. Vrishabahana

34. Sarpashya

50. Agneyei

3. Narmada

19. Jvala Kamini

35. Yakshini

51. Aditi

4. Yamuna

20. Ghatavara

36. Vinayaki

52. Chandrakanti

5. Shanti

21. Karakali

37. Vindya Balini

53. Vayubega

6. Varuni

22. Sarasvati

38. Veera Kumari

54. Chamunda

7. Kshemankari

23. Birupa

39. Maheshvari

55. Murati

8. Aindri

24. Kauveri

40. Ambika

56. Ganga

9. Varahi

25. Bhaluka

41. Kamiyani

57. Dhumavati

10. Ranveera

26. Narasimhi

42. Ghatabari

58. Gandhari

11. Vanara-Mukhi

27. Biraja

43. Stutee

59. Sarva Mangala

12. Vaishnavi

28. Vikatanna

44. Kali

60. Ajita

13. Kalaratri

29. Mahalakshmi

45. Uma

61. Surya Putri

14. Vaidyarupa

30. Kaumari

46. Narayani

62. Vayu Veena

15. Charchika

31. Maha Maya

47. Samudra

63. Aghora

16. Betali

32. Rati

48. Brahmini

64. Bhadrakali

 

 


 

Durga Chalisa
 

NAMO NAMO DURGE SUKH KARANI - NAMO NAMO AMBE DUKH HARANI
I miei omaggi a Te Oh Dea Durga, dispensatrice di felicità! I miei omaggi a Te Oh Dea Amba, che fa finire ogni miseria.

NIRAKAR HAI JYOTI TUMHARI - TIHOUN LOK PHAILI OUJIYARI
La luminosità della Tua luce è senza limite e tutto pervade e tutti i tre regni (Terra, Paradiso e Inferno) sono illuminati da Te.

SHASHI LALAT MUKH MAHA VISHALA - NETRA LAL BHRIKOUTEE VIKARALA
Il Tuo viso è come la luna e la bocca è molto grande. I Tuoi occhi sono illuminati da una luce rossa ed hai un cipiglio spaventoso.

ROOP MATOU KO ADHIK SOUHAVE - DARSHA KARATA JANA ATI SOUKH PAVE
Oh Madre, il tuo aspetto è incantevole, la vista che assicura di gran lunga benessere ai devoti.

TOUM SANSAR SHAKTI LAYA KEENA - PALANA HEYTU ANNA DHAN DEENA
Tutti i poteri del mondo sono riposti in Te e sei Tu che dai cibo e ricchezza al mondo.


ANNAPOORNA HOUI JAG PALA - TUMHI ADI SUNDARI BALA
Come Annapoorna la Madre che nutre, Tu alimenti l'intero universo e sei Tu che appari come l'intramontabile Bala Sundari (giovane donna di estrema bellezza).

PRALAYAKALA SAB NASHANA HARI - TOUM GOWRI SHIV SHANKAR PYARI
Al tempo della dissoluzione, sei Tu, Oh Madre, che tutto distrugge. sei l'amata consorte del Signore Shiva, Gori (Parvati).

SHIV YOGI TUMHRE GUN GAVEIN - BRAHMA VISHNU TUMHEIN NIT DHYAVEIN
Il Signore Shiva e tutti gli yogi cantano sempre le Tue lodi. Brahma, Vishnu e tutti gli altri Dei meditano sempre su Te.

ROOP SARASWATI KO TOUM DHARA - DEY SUBUDDHI RISHI MUNINA UBARA
Appari anche nella forma della Dea Saraswati, per garantire saggezza ai saggi ed assicurare il loro benessere.

DHARYO ROOP NARSIMHA KO AMBA - PRAGAT BHAYI PHAR KAR KHAMBA
Oh Madre Amba! Eri Tu che sei apparsa nella forma di Narsimha, uscendo dalla colonna.

RAKSHA KARI PRAHLAD BACHAYO - HIRANYAYKSH KO SWARGA PATHAYO
Che salvò Prahlad ed anche Hiranyakashyap andò in Paradiso essendo ucciso dalle Tue mani.

LAKSHMI ROOP DHARO JAG MAHIN - SHREE NARAYAN ANGA SAMAHIN
Nella forma della Dea Lakshmi, Oh Madre, appari in questo mondo e riposi a lato di Shree Narayan.

KSHEER SINDHU MEIN KARAT VILASA - DAYA SINDHU DEEJEY MAN ASA
Dimori nell'oceano di latte, Oh Dea, con il Signore Vishnu, per favore esaudisci i miei desideri.

HINGALAJA MEIN TOUMHI BHAVANI - MAHIMA AMIT NA JAT BAKHANI
Oh Bhavani, la famosa Dea di Hingalaja non è altro che Te stessa. Illimitata è la Tua Gloria, inesprimibile.

MATANGI DHOOMAWATI MATA - BHUVANESHWARI BAGALA SUKHDATA
Tu sei Matangi e Dhoomavati Mata. Sei Tu che appari come Bhuvaneshwari e Bagalamukhi Devi che concedi felicità a tutti.

SHREE BHAIRAV TARA JAG TARANI - CHHINNA BHALA BHAVA DUKH NIVARINI
Sei Tu che redimi il mondo, apparendo nella forma di Shree Bhairavi, Taradevi e Chhinnamasta Devi, e dai fine ai suoi dolori.

KEHARI VAHAN SOHA BHAVANI - LANGOUR VEER CHALATA AGAVANI
Riposando piena di grazia sul tuo veicolo, Oh Goddess Bhavani, Tu sei gradita dal coraggioso Langour (Hanuman).

KAR MEIN KHAPPAR KHADGA VIRAJEY - JAKO DEKH KAL DAR BHAJEY
Quando appari nella forma della Dea Kali, con la spada in una mano e la
Khappar (una ciotola fatta di mezzo coco-de-la-mer, il cocco del mare) nell'altra, anche il Tempo scappa dalla paura.

SOHE ASTRA AUR TRISHULA - JASE OUTHATA SHATRU HIYA SHOOLA
Vedendo Te, ben armata, con un Tridente nella tua mano, il cuore dei nemici soffre di paura pungente.

NAGARKOT MEIN TOUMHI VIRAJAT - TIHOUN LOK MEIN DANKA BAJAT
Riposi anche nella forma di Devi a Nagarkot nel Kangara. Così tutti i tre regni fremono nella grandezza della Tua gloria.

SHUMBH NISHUMBH DANUJ TOUM MARE - RAKTA BEEJ SHANKHANA SANGHARE
Tu hai sconfitto demoni come Shumbh e Nishumb e massacrato le migliaia di forme del temuto Demone Raktabeej.

MAHISHASUR NRIP ATI ABHIMANI - JEHI AGH BHAR MAHI AKOULANI
Quando la terra fu gravemente afflitta sopportando il peso dei peccati dell'arrogante Mahishasur.

ROOP KARAL KALIKA DHARA - SEN SAHITA TOUM TIN SAMHARA
Tu prendesti la forma della terribile Dea Kali e lo massacrasti con tutto il suo esercito.

PARI GARH SANTANA PAR JAB JAB - BHAYI SAHAY MATOU TOUM TAB TAB
Così, ogni volta che i nobili santi furono afflitti, sei Tu Oh Madre, che vieni in loro soccorso.

AMARPURI ARU BASAV LOKA - TAB MAHIMA SAB RAHEY ASHOKA
Tutti i regni incluso Amarpuri (regno divino) rimangono senza dolore e felici dalla Tua Grazia. Oh Dea!

JWALA MEIN HAI JYOTI TOUMHARI - TOUMHEIN SADA POOJEY NAR NARI
E' il simbolo della tua gloria che brucia splendente a Shree JwalaJi. Tutti gli uomini e le donne adorano Te, Oh Madre!

PREM BHAKTI SE JO YASH GAVE - DUKH DARIDRA NIKAT NAHIN AVE
Chi canta la Tua gloria con devozione, amore e sincerità rimangono fuori dalla portata di dolore e povertà.

DHYAVE TOUMHEIN JO NAR MAN LAYI - JANMA MARAN TAKO CHHOUTI JAYI
Chi medita sulla Tua forma con concentrazione va oltre il ciclo di nascita e morte.

JOGI SUR MUNI KAHAT POUKARI - JOG NA HO BINA SHAKTI TOUMHARI
Tutti gli yogi, dei e saggi apertamente dichiarano che senza il tuo favore non si può stabilire comunione con Dio.

SHANKARA ACHARAJ TAP ATI KEENHO - KAM KRODH JEET SAB LEENHO
Una volta Shankaracharya ha eseguito una speciale penitenza chiamata Acharaj ed in virtù di ciò ha domato la sua rabbia ed i suoi desideri.

NISHIDIN DHYAN DHARO SHANKAR KO - KAHOU KAL NAHIN SOUMIRO TOUMKO
Ha sempre adorato il Signore Shankar e non ha mai concentrato la sua mente su Te.

SHAKTI ROOP KO MARAM NA PAYO - SHAKTI GAYI TAB MAN PACHITAYO
Poichè non ha realizzato la Tua immensa gloria, tutti i suoi poteri furono vani ed allora si pentì.

SHARNAGAT HOUYI KIRTI BAKHANI - JAY JAY JAY JAGADAMBA BHAVANI
Così prese rifugio in Te, cantando la Tua gloria: "viva viva viva a Te, Oh Jagadamba Bhavani".

BHAYI PRASANNA ADI JAGADAMBA - DAYI SHAKTI NAHIN KEEN VILAMBA
Allora, Oh Dea originaria Jagadamba, Tu fosti soddisfatta ed in men che non si dica Tu  concedesti a lui i suoi poteri perduti.

MAUKON MATOU KASHTA ATI GHERO - TOUM BIN KAUN HAREY DUKH MERO
Oh Madre! Gravi afflizioni mi angosciano e nessun altro che Te può darmi sollievo, per favore dai fine alle mie afflizioni.

ASHA TRISHNA NIPAT SATAVEIN - MOHA MADADIK SAB BINSHAVEIN
Speranze e brame mi torturano sempre. Ogni sorta di passione e lussuria tormentano sempre il mio cuore.

SHATRU NASH KIJEY MAHARANI - SOUMIRON IKCHIT TOUMHEIN BHAVANI
Oh Dea Bhavani! Io medito solo su Te per favore uccidi imiei nemici, Oh Regina!

KARO KRIPA HEY MATOU DAYALA - RIDDHI SIDDHI DEY KARAHOU NIHALA
Oh Madre misericordiosa! Dammi i tuoi favori e fammi sentire felice  donandomi ogni ricchezza e potere.

JAB LAGI JIYOUN DAYA PHAL PAOUN - TOUMHRO YASH MEIN SADA SOUNAOUN
Oh Madre! Possa io essere rispettabile della Tua grazia finchè vivo, raccontando sempre le imprese della Tua gloria a tutti.

DURGA CHALISSA JO NAR GAVEY - SAB SOUKH BHOG PARAMPAD PAVEY
Così, chiunque canti questa Durga Chalisa possa godere sempre di tutti i piaceri e possa ottenere alla fine il più alto stato.

DEVIDAS SHARAN NIJ JANI - KARAHOUN KRIPA JAGADAMBA BHAVANI
Considerando che Devidas ha cercato il Tuo rifugio, Oh Bhavani, concedimi il Tuo favore.

 

Testo in Hindi  -  PDF

 


 

 

 

 

Shri Mahakali Chalisa



JAYATI MAHAAKAALII JAYATI,
AADYA KAALII MAATA
JAI KARAALA VADANE JAYATI,
JAGATA MAATU VIKHYAATA

Vittoria a Te, Oh Mahakali! Vittoria a Te, Oh primordiale fonte di tutti gli esseri! Vittoria a Te, Oh Dea dall'aspetto formidabile, che sei rinomata come la madre del mondo!

JAI JAI RUUPA PRACHANDIKAA,
MAHAAKAALIKAA DEVI
JAYATI JAYATI SHIVA-CHANDRIKAA,
SURA NARA MUNIJANA SEVI

Vittoria, tutte le vittorie a Te, Oh grande Dea Mahakalika, dal terribile e pauroso aspetto! Vittoria a Te, Oh Luna sui capelli di Shiva che sei sempre adorata dagli dei, uomini, eremiti e devoti.

JAYATI JAYATI RAKTAASANAA,
RAUDRAMUKHI RUDRAANII
ARI SHONITA KHAPPARA BHARANII,
KHADAGA DHAARINII SHUCHI PAANI


Vittoria, tutte le vittorie a Te, Oh consorte di Rudra; sei spaventosa da guardare e preferisci bere sangue caldo; sei descritta con una spada nella tua santa mano e mentre riempi con il sangue delle tue vittime la tua ciotola fatta con un cranio.

JAI JAI JAI MAIYAA SHRII KAALII
JAYATI KHADAGA KARA KHAPPARA VAALII
JAYATI MAHAAMAAYAA VIKARAALAA
RUDRA-SHAKTI KAALAHUN KO KAALAA

Gloria, gloria a te, Oh Kali, portatrice di una ciotola fatta con un cranio e di una spada nelle tue mani. Vittoria a Te, Oh terribile Delusione, potenza di Rudra e la vera morte della Morte.

MAAN MADHU KAITABHA KE VADHA HETU
PRAGATI SHRII HARI KE TANA SE TUU
SHYAAMALA GAATA MAATA TAVA SOHATA
RAVI SAMA CAVI LAKHI CHAVIPATI MOHATA

Oh Madre, è per la sconfitta dei demoni Madhu e Kaitabha che Tu sei apparsa dal corpo di Hari. Oh Madre, la tua oscura forma radiante come il sole sembra così splendidamente bella che il dio della bellezza stesso non può che soccombere al tuo fascino.

DASHA MUKHA TIISA NETRA MANA BHAAVANA
BHAALA BAALA SHASHI MUKUTA SUHAAVANA
KO CHAVI VARANI SAKAI MAAN TERII
SHYAAMA KESHA JANU GHATAA SUGHERII

Tu hai dieci faccie con trenta affascinanti occhi, una luna crescente e una bella corona sulla tua testa. Oh Divina Madre; chi può descrivere la tua avvenenza e i tuoi capelli neri che sembrano nuvole ammassate?

URA ARI MUNDAMAALA CHAVI CHAAJATA
ASTRA SHASTRA DASHA HASTA VIRAAJATA
KHAPPARA KHADAGA TRISHUULA KUTHAARII
GADAA CHAKRA DHANU SHANKHA SUDHAARII

La bellezza della ghirlanda fatta con i teschi delle tue vittime appare splendida come lo sono le armi in tutte le tue dieci braccia. Tu porti un teschio, una spada, un tridente, un'ascia, una clava, un disco, un arco e una conchiglia, tutte al loro giusto posto.

ARI KARA KATANA GHAANGARAA RAAJAI
ANGA-ANGA SHUCHI BHUUSANA SAAJAI
RANJITA RAKTA DASA CHARANA KARAALAA
JIHI VISHAALA RUUPA VIKARAALAA

La bella gonna fatta dalle braccia mozzate dei tuoi nemici sembra così appropriata come i sacri ornamenti che adornano ogni parte del tuo corpo. I tuoi dieci terrificanti piedi sono tutti macchiati di sangue e sporge la tua lunga lingua facendoti apparire paurosa.

JABAHIN ATTAHAASA MAA KARATII
KAAMPATA THARA-THARA THARA-THARA DHARATII
AADI SHAKTI DHANI JAGA DHAATRII
MAHAA PRALAYA KII ADHISHTHAATRII

Oh Madre, quando ridi la terra trema. Benedetta sei tu, Oh Energia Primordiale e 
madre adottiva del mondo, Tu sei la dea della distruzione (che causa la distruzione universale).

MAAN TAVA PRAGATA SHRII SHANKARA
RASANAA BAAHARA VADANA BHAYANKARA
DHANI DHANI KALAKATTE KII KAALII
SAHASABHUJI SHRII SHIVAPURA VAALII

Oh Madre Kali! sono i tuoi piedi divini che rendono possibile la comparsa di Shiva in questo mondo; hai una lunga lingua prominente ed un aspetto terribile. Benedetta sei tu, Oh Madre Kali di Calcutta, che ha mille braccia e che ha la sua dimora a Shivapura.

TUUHII KAALII SIYA DASHAMUKHA NAASHYO
SHRII RAGHUPATI PADA VIJAYA VILAASO
JAGA SUKHA SHAANTI HETU KALYAANAA
KARIIN RUUPA DHAARANA VIDHI NAANAA

Oh Kali, come Sita tu fosti strumento della distruzione del demone Ravana e nella vittoria di  Raghupati, diventando amorosa ai piedi del Signore. Tu assumi svariate forme per il bene, la pace e la felicità del mondo.

TUU HII SHRII KRISHNA RUUPA KII KAALII
CHANDRAHAASA MURALII KARA VAALII
CHATURBHUJII TAU ASTABHUJII DHAARII
KAHUN DASHABHUJA ASHTAADASHAKARII

Ti manifesti nella forma di Krishna e fai che la tua spada si trasformi misteriosamente in un flauto nella tua mano. Talvolta prendi la forma di Vishnu dalle quattro braccia, altre volte in forme dalle otto braccia (Durga, per esempio), ed altre con dieci o diciotto braccia.

KAHUN BATIISA CHAUSATHA BHUJA DHAARATA
KAHUN SAHASRA BHUJA KARI ARI MAARATA
TUU HARI SHAKTI ARDHA VAALII
TIIKSHANADANTA RASANAA RISI VAALII

Talvolta appari con trentadue braccia, mentre altre volte il doppio, ed altre volte ancora moltiplichi le tue braccia in un migliaio in modo da combattere i tuoi nemici. Tu sei il la vera potenza di Hari invocata con preghiere a mezzanotte; hai denti affilati ed una lingua sporgente mostrando la tua sete di sangue e la tua paurosa natura.

RAKTACHANDIKAA KHADAGA DHAARINII
RUDRA CHANDRIKAA KHALA SANHAARINII
SHRII SATASHRINGII AADYA KAALII
KAALII KHOHA NIVAASINI VAALII

Tu sei una furiosa combattente con la spada nella mano (solitamente sei dipinta nel campo di battaglia o nei campi di cremazione dove stai su un cadavere attorniata da sciacalli e fantasmi); tu sei allo stesso tempo calmante come la luna e terrificante come Rudra. Tu sei sublime come una montagna dalle cento vette e sei una dea primordiale dalla nera carnagione. Tu dimori in scure e disabitate caverne.

AADI MAATU TUUHII NARA SHIRAMAALII
TUMHIIN KANSA HANANII VAITAALII
TUMHIIN BHADRAKAALII KAILAASHII
SADAA KHALANA KE RAKTA MKII PYAASII

Tu sei la madre originale (di tutti gli esseri) ed alla fine del tempo una terribile divinità con teste umane come ghirlanda; Tu sei colei che uccise Kansa e colei che sottomette fantasmi e goblin; Tu sei Bhadrakali, che dimora sul Kailasha e colei che beve il sangue dei maligni.

KHACHA-KHACHA-KHACHA SHIRA KATI SHATRU KARA
BHARA-BHARA-BHARA SHONITA KHAPPARA BHARA
DALA-DALA-DALA DAANAVA BHAKSHANA KARA
CHALA-CHALA CHALA-CHALA RAKTA KHALANA KARA

Ancora ed ancora tagli le teste dei tuoi nemici (con la tua fendente spada) e riempi la tua ciotola fatta da un cranio con sangue (sgorgante dai cadaveri). Ti ingozzi con le armate di demoni una dopo l'altra assalendoli più volte versando il loro sangue malvagio.

GANI-GANI-GANI ARI KARAHU NIPAATAA
DHANI-DHANI-DHANI SHRII KAALII MAATAA
YAHI ARADAASA DAASA KAHAN MAAII
PUURAHU AASA TU HOU SAHAAII

Benedetta, benedetta, benedetta sei tu, Oh Madre Kali, che getti alla polvere i tuoi nemici uno dopo l'altro. Io ti supplico, Oh Madre, di soddisfare i miei desideri e di garantirmi il tuo favore.

PARYO GAADHA SANKATA ABA BHAARII
KEHI KAA MAIYAA AAJA PUKAARII
CHARI CHORA LAAGYO MAGA MOHII
KARANA CHAHATA RAGHUPATI KO DROHII

Sono in una situazione difficile e pericolosa Oh Madre, e non so a chi chiedere aiuto. Sono stato coinvolto nelle strade accidentate della vita da quattro ladri che mi hanno fatto andare contro il Signore della casa di Raghu Rama.

HAI YEHII SHATRUNA KAA BHUUPAA
KAAMA KRODHA MOHA LOBHA SARUUPAA
INHIIN DEHUN YADI ANTA PACHAARII
TABAHIN MILAHIN BHAGAVANTA MURARII

Questi sono i miei principali nemici, i signori sovrani di tutti i peccati mortali ; lussuria, rabbia, infatuazione ed avarizia. Se Tu li abbatti (e non mi abbandoni ai miei problemi), sarò benedetto con devozione dal nemico di Mura, chiamato, Signore Krishna.

DUUJO EKA ARJA YAHA MAATAA
TODAHU SAPADI KHALANA KE TAANTAA
JETE DUSHTA MAHAA APARAADHII
BADAKARMII PAAMARA BAKA VYAADHII

Ti esorto anche, Madre, a mettere fine immediatamente all'infinita serie di malvagi (che mi esasperano). Tutte quelle anime malvage, che sono peccatori incalliti, che agiscono nel male, meschini, che soffrono di pigrizia e che fanno pettegolezzo:

JO NITA BINU APARAADHA SATAAVATA
DHARMA KARMA SHUBHA HO NA PAAVATA
TINHIN MAATU TUU CHAKI JAA HAALII
BACHANA PUTRA KII HOYA NA KHAALII

Quelli che causano irritazione senza essere provocati e che rendono invani tutte le osservanze religiose e gli atti propiziatori, prendili, Oh Madre e massacrali senza indugio; non lasciare che questa preghiera del tuo figlio sia vana.

PUNI BANI AINDRII AAVAHU MAATAA
ADBHUTA SHAKTI DIKHAAVAHU MAATAA
JHATAPATA LEHU KHALAHIN SANHAARI
MORI MAATU JANI KARAHU ABAARII

Ti esorto, Oh Madre, a rivelarti come potenza di Indra (o come Indrani o come Durga) e mostrare la tua meravigliosa grandezza. Sconfiggi immediatamente i malvagi senza alcun indugio.

BHARAHU SHANTI SUKHA DHANA JANA DHAAMAA
ATI ANANDA HOII YAHA GRAAMAA
PUNI PUNI VINAVAHI SUNDARADAASAA
MAIYAA PUURA KARAHU ABHILAASHAA

Riempi le case dei tuoi devoti con pace, felicità e prosperità così che questo paese diventi un posto con crescente felicità. Sundardasa si prosta a te ancora ed ancora, Oh Madre, e ti supplica di soddisfare le sue aspettative.

 

PDF

 


 

Kali Kavacham


L'armatura di Kali
 

 


Il Rispettato Eterno Signore Shiva ha detto:

Ora declamerò la Kali Kavach, quella che il Signore Brahma aveva pronunciato per invocare Mahakali per eliminare l'oscurità.

Il Signore Shiva, vincitore di tutti i tre regni, Mahashiva è il narratore di questa Kali Kavach. Il suo metro è anushtup (verso Vedico) e la sua divinità è Mahakali, l'eliminatrice di tutte le tenebre.

Il bija mantra di maya è il seme. La bellezza è l'energia che ascende alla Letizia. Krim è lo spillo e la perfetta realizzazione e protezione dei desideri è l'applicazione per la quale è ampiamente noto.

Hrim, possa la Dea Primordiale proteggere la mia testa. Shrim, possa la Dea Devi che elimina le tenebre proteggere il mio viso. Krim, possa la Suprema Energia riposare nel mio cuore come la fonte di tutte le forze. Possa la più grande dei grandi riposare nella mia gola per proteggere sempre la mia voce.


O Dea, creatrice dell'universo percepibile, ti prego riposa nei miei occhi per proteggere la mia vista. O Dea della Pace, Devi Shankari, possa Tu proteggere le mie orecchie. Possa la Dea Mahamaya, la finale Misura di Consapevolezza, proteggere il mio naso. O dispensatrice di Benessere, possa Tu proteggere la mia lingua e il gusto.


O dea di tutte le pietà, Kaumari Devi, ti prego proteggi i miei denti. O Dea che risiedi nel loto, Kamalamayi, possa Tu proteggere le mie guance. O Dea del perdono, Kshamamayi, possa Tu proteggere le mie labbra e O Charuhasini, proteggi il mio mento.


O Param Mahamayi! Possa Tu proteggere il mio collo e colei che è la manifestazione di tutti i nobili sentimenti di altruismo, protegga la parte superiore della mia schiena. Possa la Dea che è l'accordatrice di tutte le forze proteggere entrambe le mie braccia, e O datrice della non-dualità, Kaivalyadayini, proteggi entrambe le mie mani.


Possa l'estremamente feroce proteggere entrambe le mie spalle. Possa l'illuminatrice dei tre mondi proteggere la mia schiena. CoLei che è indivisibile in qualsiasi parte possa garantire la mia protezione in ogni parte, e coLei che esiste in tutte le potenze e le funzionalità possa proteggere la mia vita.


Possa la Dea con grandi occhi proteggere la mia regione dell'ombelico. Possa la Dea della luce, Prabhavati, proteggere la mia zona intima. Possa la Dea che è il benessere di tutti, Kalyani, proteggere le mie cosce, e possa Parvati in persona proteggere entrambi i miei piedi.

Vittoria a te, Durga Devi! Ti prego proteggi il mio alito di vita e tutte le siddhi che possiedo. Possa coLei che concede tutte le conquiste proteggere tutto il mio corpo. Possa Lei proteggere anche tutte quelle mie parti che non sono state menzionate in questa preghiera o che non sono citabili.

Possa sempre rimanere sotto la protezione di tale Devi che è soprattutto eterna Madre Divina, coLei che rimuove tutte le tenebre. Questo intero universo è l'esposizione della Sua manifestazione, Lei che è la vincitrice di tutti i tre regni.


Questa è la Kavach di Kali Devi che rimuove tutte le tenebre e che è l'eterna Divina Madre.

Il devoto che recita questa Kavach con sentimento ogni mattina dopo aver rispettosamente invocato la Dea avrà soddisfatti tutti i desideri. Arrendendosi totalmente alla Dea egli ottiene la realizzazione più completa della perfezione e con piccole offerte e rinunce, egli ottiene grandi favori.


Coloro che recitano questa Kavach avranno esauditi i loro desideri; coloro che non hanno figli avranno bambini, i poveri otterranno ricchezze, e gli studenti avranno un buon rendimento. In questo modo coloro che avranno letto questa Kavach realizzeranno le loro ambizioni.

 

Recitare questa Kavach mille volte equivale a completare l'offerta homa.


Questa Kavach se scritta su corteccia di albero di betulla con un bastoncino di sandalo, profumo di limonia, rosso vermiglio e polvere di sandalo rossa miscelati in una pasta, darà molti vantaggi alla persona che la indossa.

Quando indossata sulla testa, o sulla parte superiore del braccio destro, al collo, o in vita, Kalika Devi si arrende a tale persona e concede i benefici desiderati.

La lettura di questa Kavach rimuove tutti i timori del devoto e concede sempre la vittoria. Tale persona rimane libera da infermità e avrà lunga vita; anche coloro che sono deboli diventeranno forti.


La lettura di questa Kavach fa diventare un erudito studioso esperto in tutte le discipline delle scritture. Fa sviluppare e diventare forte e potente il cervello. Chi legge questa Kavach riceve sempre protezione e sicuramente acquisirà la salvezza (Moksha). Passerà tutta la sua vita nella prosperità e nella felicità.

 

Ora siete in grado di conoscere questa conoscenza suprema, che distrugge tutte le nefandezze di questa era oscura e rimuove tutte le tenebre dell'ignoranza.

 

 

SHREE SADASHIV UVAACH:

KATHITAM PARAMAM BRAHMA PRAKATEIH STUVANAM MAHAT,
AADYAAYAAH SHREE KAALIKAYAH KAVACHAM SHRUNU SAAMPRATAAM

TRAILOKYA VIJAYASYAASYA KAVACHASYA RISHI SHIVAH,
CHHANDOANUSTUPDEVATA CHA AADYA KALI PRAKEERTITAH

MAYABEEJAM BEEJAMITI RAMA SHAKTI RUDAHRITA
KREEM KEELAKAM KAMYASIDDHAU VINIYOGAH PRAKEERTITAH

HEEMAADYAA ME SHIRAH PAATU SHREEM KALI VADANAM MAM
HRIDAYAM KREEM PARASHAKTI PAAYAAT KANTHAM PARATPARA

NETRE PAATU JAGATDHAATRI KARNAU RAKSHATU SHANKAREE
PRANAM PAATU MAHAMAYA RASANA SARVA MANGALA

DANTAAN RAKSHATU KAUMARI KAPOLAU KAMALAALAYA
OSHTHADHARAU KSHAMA RAKSHETCHIBUKAM CHARUHAASINI

GREEVAN PAAYAT KULESHAANI KAKUT PAATU KRIPAAMAYI
DWO BAHU BAHUDA RAKSHET KARAU KAIVALYADAAYINI

SKANDAU KAPIDINI PAATU PRISHTHAM TRAILOKYA TAARINI
PAARSVEI PAYAADAR PRANA ME KATI ME KAMATHAASANA

NABHAU PAATU VISHAALAKSHI PRAJASTHPNAM PRABHAVATI
URUM RAKHATU KALYANI PADAUME PAATU PAARVATI

JAYADURGAAVATU PRAANDAN SARVAANG SARVA SIDHADA
RAKSHA HEENANTO YAT STAANAM VARJITAM KAVACHENA CHA

TAT SARVA ME SADA RAKSHEDADYA KOLI SANTANI
ITI TE KATITAM DIVYAM TRAILOKYA VIJAY BHIDHAM

KAVACHAM KALIKA DEVYAM AADYAYAH PARAM ADBHUVAM

POOJAKALE PATHEDYASTU AADYADHI KRITA MANSAH
SARVAN KAMANVAAPNOTO TASYADYA SUPRASEEDATI
MANTRA SIDDHA BHAVE DAASHU KINKARAH KHVDRA SIDDHAYAH

APUTRO LABHATE PUTRAM DHANARTHI PRAPONUYADHA NAMAH
VIDYAARTHEE LABHATE VIDYAM KAAMI KAMAN VAPNUYAAT

SAHASTRA VRITTA PATHENA VARMANOASYA PURASKRIYA
PURASHCHARAN SAMPANNA YATHOKTA PHALDAM BHAVET

CHANDANAAGARU KASTURI KUNJUMEI RAKTACHANDANEIH
BHOORJE VLAKHYA GUTIKAM SWARNASTHAN DHARYED YADI

SHIKHAAYAN DAKSHINE BAHAU KANTHE VA SADHAKAH KATAU
TASYAADDYAA KAALIKA VASHYA VAANCHITAARTH PRAYACHHI TI

NA KUTRAPI BHAYAM TASYA SARVATRA VIJAYI KAVIH
AROGI CHIRAJEEVI SYAT BALWAAN DHARANSKHAM

SARVA VIDYASU NIPUNAH SARVA SHAASTRARTH TATVA VID
VASHEE TASYA MAHEEPALA BHOGA MOKHAU KARASTHITAU

KALI KALMASH YUKTAANAM NISHREYASKARAM PARAM

 

PDF

 


 

NARMADA ASHTAKAM

 

 

 

नर्मदाष्टकं

narmadāṣṭakaṃ

सबिन्दुसिन्धुसुस्खलत्तरंगभंगरञ्जितम्

द्विषत्सु पापजातजातकारिवारिसंयुतं ।

कृतान्तदूतकालभूतभीतिहारिवर्मदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥१॥

 

sabindusindhususkhalattaraṃgabhaṃgarañjitam

dviṣatsu pāpajātajātakārivārisaṃyutaṃ |

kṛtāntadūtakālabhūtabhītihārivarmade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||1||

त्वदंबुलीनदीनमीनदिव्यसंप्रदायकं

कलौमलौघभारहारिसर्वतीर्थनायकम्

सुमच्छकच्छनक्रचक्रवाकचक्रशर्मदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥२॥

 

tvadaṃbulīnadīnamīnadivyasaṃpradāyakaṃ

kalaumalaughabhārahārisarvatīrthanāyakam |

sumacchakacchanakracakravākacakraśarmade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||2||

महागभीरनीरपूरपातधूतभूतलं

नमत्समस्तपातकारिदारितापदाचलम्

जगल्लये महाभये मृकण्डुसूनुहर्म्यदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥३॥

 

mahāgabhīranīrapūrapātadhūtabhūtalaṃ

namatsamastapātakāridāritāpadācalam |

jagallaye mahābhaye mṛkaṇḍusūnuharmyade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||3||

गतं तदैव मे भयं त्वदंबु वीक्षितं यदा

मृकण्डुसूनुशौनकासुरारिसेवितं सदा ।

पुनर्भवाब्धिजन्मजं भवाब्धिदुःखवर्मदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥४॥

 

gataṃ tadaiva me bhayaṃ tvadaṃbu vīkṣitaṃ yadā

mṛkaṇḍusūnuśaunakāsurārisevitaṃ sadā |

punarbhavābdhijanmajaṃ bhavābdhiduḥkhavarmade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||4||

अलक्ष्यलक्षकिन्नरामरासुरादिपूजितं

सुलक्षनीरतीरधीरपक्षिलक्षकूजितम्

वसिष्ठशिष्टपिप्पलादिकर्दमादि शर्मदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥५॥

 

alakṣyalakṣakinnarāmarāsurādipūjitaṃ

sulakṣanīratīradhīrapakṣilakṣakūjitam |

vasiṣṭhaśiṣṭapippalādikardamādi śarmade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||5||

सनत्कुमारनाचिकेतकश्यपात्रिषट्पदै

र्धृतं स्वकीयमानसेषु नारदादिषट्पदैः

रवीन्दुरन्तिदेवदेवराजकर्मशर्मदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥६॥

 

sanatkumāranāciketakaśyapātriṣaṭpadai

rdhṛtaṃ svakīyamānaseṣu nāradādiṣaṭpadaiḥ |

ravīndurantidevadevarājakarmaśarmade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||6||

अलक्षलक्षलक्षपापलक्षसारसायुधं

ततस्तु जीवजन्तुतन्तुभुक्तिमुक्तिदायकं

विरिञ्चिविष्णुशंकरस्वकीयधामवर्मदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥७॥

 

alakṣalakṣalakṣapāpalakṣasārasāyudhaṃ

tatastu jīvajantutantubhuktimuktidāyakaṃ |

viriñciviṣṇuśaṃkarasvakīyadhāmavarmade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||7||

अहो धृतं स्वनं श्रुतं महेशिकेशजातटे

किरातसूतबाडबेषु पण्डिते शठे नटे ।

दुरन्तपापतापहारि सर्वजन्तुशर्मदे

त्वदीयपादपङ्कजं नमामि देवि नर्मदे ॥८॥

 

aho dhṛtaṃ svanaṃ śrutaṃ maheśikeśajātaṭe

kirātasūtabāḍabeṣu paṇḍite śaṭhe naṭe |

durantapāpatāpahāri sarvajantuśarmade

tvadīyapādapaṅkajaṃ namāmi devi narmade ||8||

इदं तु नर्मदाष्टकं त्रिकालमेव ये सदा

पठन्ति ते निरन्तरं न यान्ति दुर्गतिं कदा

सुलभ्यदेहदुर्लभं महेशधामगौरवं

पुनर्भवा नरा न वै विलोकयन्ति रौरवम् ॥९॥

 

idaṃ tu narmadāṣṭakaṃ trikālameva ye sadā

paṭhanti te nirantaraṃ na yānti durgatiṃ kadā |

sulabhyadehadurlabhaṃ maheśadhāmagauravaṃ

punarbhavā narā na vai vilokayanti rauravam ||9||

 

 

Narmada Ashtakam

 

composto da Shri Adi Shankaracharya

 

 

Saluti alla Devi Narmada. Il Tuo corpo-fiume illuminato con sacre gocce d'acqua, scorre con giocosità maliziosa, piegandosi con le onde.

Le Tue Sacre Acque hanno il potere divino di trasformare coloro che sono inclini all'odio, l'odio nato dai peccati.

Tu hai messo fine alla paura del messaggero della Morte donando la Tua armatura protettiva.

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 1 ||

 

Tu conferisci il Tuo Tocco Divino ai piccoli pesci delle Tue Sante Acque.

Tu togli il peso dei peccati in quest'era di Kali; e Tu sei la prima fra tutti i Tirtha (luoghi di pellegrinaggio).

Tu conferisci felicità ai tanti pesci, tartarughe, coccodrilli, oche e uccelli che dimorano nelle Tue Acque.

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 2 ||

 

Il Tuo corpo-fiume è profondo e straripante, le sue acque rimuovono i peccati della Terra,

e scorre con grande forza facendo un forte suono riverberante, spaccando a pezzi le montagne delle angosce, le angosce che portano la nostra rovina.

Nella foga di questo mondo, Tu fornisci il luogo di riposo e assicuri grande coraggio; Tu che presso le Tue rive hai dato rifugio al figlio del Rishi Mrikandu (Rishi Mârkandeya era figlio di Rishi Mrikandu).

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 3 ||

 

Oh Devi, dopo aver visto Tue Divine Acque, il mio attaccamento alla vita mondana è davvero scomparso.

Le Tue acque sono venerate dal figlio del Rishi Mrikandu (Il figlio del Rishi Mrikandu era Rishi Markandeya), Rishi Shaunaka, ed i nemici degli asura (Deva).

Le Tue Acque sono uno scudo protettivo contro i dolori dell'Oceano dell'esistenza mondana, causati da ripetute nascite in questo oceano di Samsara.

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 4 ||

 

Tu sei adorata da innumerevoli invisibili esseri celesti come i Kinnara (Musici celesti), gli Amaras (Deva), ed anche dagli Asura ed altri.

Il Tuo corpo-fiume con le auspiciose Acque, così come le sue rive, sono calme e composte, sono piene di dolci suoni di innumerevoli uccelli che tubano.

Tu conferisci felicità ai grandi saggi come Vashistha, Sista, Pippala, Kardama ed altri,

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 5 ||

 

Da Rishi come Sanatkumar, Nachiketa, Kashyapa ed altri che sono come le api che cercano il miele della comunione divina,

i Tuoi piedi di loto sono portati nel loro cuore; come pure da saggi come Narada ed altri.

Tu conferisci felicità a Ravi (Sun), Indu (Luna), Ranti Deva ed Devaraja (Indra) rendendo le loro opere di successo.

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 6 ||

 

Tu purifichi innumerevoli peccati invisibili e visibili con il tuo corpo-fiume, le cui rive sono ben decorate con innumerevoli Sarasas (gru e cigni).

In quel Luogo Santo, Tu concedi sia Bhukti (prosperità terrena) che Mukti (liberazione) a tutti gli esseri viventi.

La presenza di Brahma, Vishnu e Shankara nella Tua Santa Dimora fornisce uno scudo protettivo di benedizioni ai devoti.

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 7 ||

 

Oh, Nettare dell'Immortalità, che scorre come Tuo corpo-fiume, proveniente dai capelli ingarbugliatiati di Shankara, e che riempie le Tue rive,

lì, tutti, sia il Kirata (tribù di montagna) che il Suta (l’auriga), il Vaddava (il brahmino), il Pandit (l’istruito e saggio) o lo Shattha (l’ingannevole) vengono purificati nella danza delle tue Acque.

Rimuovendo vigorosamente Papa (i peccati) e Tapa (la foga delle miserie della vita) di tutti gli esseri viventi, Tu che conferisci quella Felicità nata dalla Purificazione.

Oh Devi Narmada, mi inchino ai Tuoi Piedi di Loto, per favore dammi rifugio. || 8 ||

 

Quelli che recitano costantemente questo Narmadashtakam nei tre momenti della giornata, non avranno mai sfortuna,

diverrà facile ottenere il grande privilegio di andare nella dimora di Mahesha, che per un incarnato è molto difficile da raggiungere,

E queste persone non dovranno più vedere questo spaventoso mondo (prendendo nascita). || 9 ||

 

PDF

 


 

 

 


 

     Bookmark and Share

 

 

Creative Commons License

Precedente Home Successiva

AGHORI BREVE STORIA GRANDE MADRE SADHANA CHAKRA AYURVEDA CORSO DI YOGA EVENTI GALLERIA SITI CONSIGLIATI CONTATTACI GUESTBOOK SITE MAP PDF IN ITA

Privacy Policy